Pasta Bignè: ricetta facile per ricette sia dolci che salate

Questa ricetta è stata letta da 5204 persone

Pasta bignè - La cucina di nonna Rita

La pasta per bignè è una delle ricette base grazie alla quale si possono preparare bignè dalle mille forme e dimensioni da utilizzare in versione dolce che salata.

Se pensi che la realizzazione dei bignè sia difficile, ti stai sbagliando, ci vuole solo trovare la giusta ricetta, quella che funziona, quella di cui ci si può fidare e focalizzare bene quali siano i passaggi giusti per un’ottimo risultato sempre garantito.

Dopo tante prove ho trovato la ricetta giusta per ottenere dei bignè o choux buoni, gonfi, leggermente croccanti fuori, vogliamo provare insieme a realizzare i bignè?

Bene andiamo in cucina, allora!


Pasta per bignè o choux
ricetta base


Portata: Dolci e dessert
Difficoltà: Facile
Porzioni: 12 bignè circa
Tempo prepar:  10 minuti
Tempo cottura:  35 minuti
Tempo totale:  45 minuti


Nota bene


Con questa ricetta si ottengono circa 12 bignè: la quantità dipende alla grandezza che daremo ai nostri bignè


Ingredienti


  • 100 gr di burro
  • 150 ml di acqua
  • 150 gr di farina 00
  • un pizzico di sale
  • 5 uova medie

Preparazione


  • In una pentola a bordi alti mettiamo l’acqua, il burro a pezzi e un pizzico di sale.
    In una ciotola pesiamo la farina e teniamola da parte.
    Mettiamo la pentola con l’acqua e il burro sul fuoco.
    Quando il burro si sarà sciolto completamente e l’acqua inizia a bollire, abbassiamo la fiamma al minimo e versiamo tutta la farina in un colpo solo e iniziamo a mescolare con un cucchiaio di legno.
    L’impasto diventa piuttosto denso, continuiamo a mescolare energicamente fino a che tutta la farina si sarà amalgamata e l’impasto inizia ad asciugarsi e a staccarsi dalle pareti della pentola fino a diventare un’unica palla.
    È pronto quando lascia una patina bianca sul fondo della pentola,
    A questo punto spegniamo e togliamo dal fuoco.
    Lasciamo riposare l’impasto un minuto.
    Quando l’impasto si sarò intiepidito, possiamo cominciare ad aggiungere le uova, non facciamolo prima con l’impasto troppo caldo per evitare che l’uovo cuocia e dia il tipico odore di uovo fritto.
    Questo passaggio è fondamentale per una buona riuscita della ricetta.
    Aggiungiamo le uova una alla volta, sarà meglio battere a parte l’uovo prima di versarlo nell’impasto.
    Mescoliamo bene e lasciamo amalgamare completamente. Vi sembrerà che l’uovo non venga assorbito dall’impasto ma abbiate pazienza e continuate a mescolare, pian piano l’uovo verrà assorbito.
    Aggiungiamo un altro uovo solo quando il primo si è completamente amalgamato. In questa ricetta ho usato 4 uova medie, tuttavia se usate uova grandi potrebbero bastarne 3, oppure se sono piccole ce ne vorranno 5.
    Si deve ottenere un impasto denso e appiccicoso, come una crema pasticcera molto densa.
    Un trucco per capire se l’impasto è giusto consiste nel mettere al centro dell’impasto un cucchiaio di legno: se rimane in piedi da solo l’impasto è arrivato alla giusta consistenza.
    Per la prima volta che li prepari ti consiglio di rimanere su una consistenza più soda, pian piano che rifarai la ricetta, imparerai la giusta consistenza.

  • Prepariamo una teglia foderata con carta da forno.
    Prendiamo due cucchiai. Con un cucchiaio prendiamo l’impasto, e con l’altro lo spingiamo sulla teglia: otteniamo così una pallina morbida. Altrimenti usa una sac a poche con bocchetta liscia da 1 cm
    Procediamo così per tutto l’impasto, lasciano un po’ di spazio perché cresceranno in cottura. Si dovrebbero ottenere 12 bignè all’incirca con questo impasto, ma dipende dalla grandezza che daremo
    Accendiamo il forno a 180°C statico per farlo scaldare e dopo qualche minuto inforniamo i bignè, lasciamo cuocere per 35 minuti.
    Durante la cottura i bignè crescono molto e risultano dorati in superficie. Non aprire per nessun motivo il forno durante la cottura dei bignè, altrimenti si afflosceranno. tienili sempre d’occhio durante la cottura e se vedi che sono già leggermente dorati spegni il forno.
    Al termine della cottura spegniamo il forno, apriamo leggermente e inseriamo un cucchiaio di legno per bloccare lo sportello in modo da creare uno spiraglio.
    Lasciamo riposare i bignè dentro il forno spento per 20 minuti. Passati i 20 minuti possiamo sfornare i nostri bignè, per utilizzarli: farcirli con creme, panna, oppure per utilizzarli per ricette salate.

I consigli di nonna Rita

Vi consiglio di cuocere una teglia alla volta di bignè.

La pasta ancora da formare possiamo metterla, in attesa della cottura, in recipiente chiuso e posto in frigorifero per evitare che l’impasto si asciughi troppo in superficie. Se si asciuga i nostri bignè non cresceranno in cottura, pregiudicando la riuscita della ricetta.

I bignè già cotti si possono conservare, per due tre giorni, in una contenitore ermetico, o in un sacchetto per alimenti ben chiuso per utilizzarli al momento che ci occorrono


Pasta bignè - La cucina di nonna Rita

RICETTE CON I BIGNÈ
CLICCA IL PULSANTE PER LA RICETTA

Questa ricetta è stata letta da 5204 persone

Nonna Rita

Una nonna che vuole condividere le ricette della sua cucina, ricette sperimentate, pescate in rete. Ma anche ricette tipiche della mia regione e città. Piatti dal sapore familiare da gustare ed assaporare con chi si vuole bene. Nonna Rita

Potrebbero interessarti anche...

error: La cucina di nonna Rita